P.a. verso stretta disciplinare e stop ad automatismi carriera

Roma, 20 gen. (LaPresse) - Stop agli automatismi per gli avanzamenti di carriera dei dirigenti della Pubblica amministrazione, stretta disciplinare per i dipendenti del pubblico impiego e accertamento che passa all'Inps in caso di malattia. Sono alcune delle novità che vengono introdotte dagli emendamenti del relatore Giorgio Pagliari del Pd al ddl delega sulla Pubblica amministrazione depositato in commissione Affari costituzionali del Senato. "Con riferimento alla valutazione dei risultati: rilievo dei suoi esiti per il conferimento dei successivi incarichi dirigenziali; superamento degli automatismi nel percorso di carriera e costruzione dello stesso in funzione degli esiti della valutazione", si legge nel testo a proposito dei dirigenti. Sulle azioni disciplinari un altro emendamento recita: "Introduzione di norme in materia di responsabilità disciplinare dei pubblici dipendenti finalizzate ad accelerare, rendere concreto e certo nei tempi di espletamento e di conclusione l'esercizio dell'azione disciplinare". Infine, sui controlli per malattia si legge ancora: "Riorganizzazione delle funzioni in materia di accertamento medico-legale sulle assenze dal servizio per malattia dei dipendenti pubblici, al fine di garantire l'effettività del controllo, con attribuzione della relativa competenza all'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata