Opec, fumata nera su nuovo segretario per rivalità Iran-Arabia Saudita

Vienna (Austria), 12 dic. (LaPresse/AP) - Fumata nera per la nomina di un nuovo segretario generale dell'Opec. Sul nulla di fatto alla riunione di oggi dei 12 Paesi maggiori esportatori di petrolio hanno pesato soprattutto le divergenze tra i rivali Iran e Arabia Saudita, ma anche le ambizioni dell'Iraq. I ministri dell'Energia al tavolo hanno dunque deciso di estendere il mandato dell'attuale segretario, Abdullah Al-Belluco, per un altro anno. L'Opec, come anticipato stamane dal ministro all'Energia degli Emirati Arabi, Dhaen Al Hamli, arrivando al vertice, ha mantenuto invariato a 30 milioni di barili al giorno il target sulla produzione di petrolio. Al Hamli aveva definito "ragionevole" l'attuale livello di output di greggio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata