Ocse: Ripresa eurozona debole e fragile, Pil +1,1% nel 2015

Parigi (Francia), 25 nov. (LaPresse) - La ripresa dell'eurozona è "debole" e "fragile" e proietta l'area della moneta unica "verso una crescita lenta nel 2015 e nel 2016". Lo scrive l'Ocse nel suo Economic Outlook, sottolineando che il Pil dell'area dell'euro dovrebbe salire dello 0,8% nel 2014, dell'1,1% nel 2015 e dell'1,7% nel 2016. Inoltre, precisa l'organizzazione internazionale, la disoccupazione "è diretta verso una riduzione solo graduale dagli attuali alti livelli", che dovrebbe portare il tasso dall'11,9% del 2013 all'11,4% di quest'anno, poi ancora a scendere nel 2015 (11,1%) e nel 2016 (10,8%).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata