Ocse: Disoccupazione area stabile al 7,9% a maggio, Italia al 10,1%

Parigi (Francia), 10 lug. (LaPresse) - La disoccupazione nell'area Ocse è rimasta al 7,9% a maggio, invariata rispetto al mese precedente. Lo riporta l'organizzazione internazionale con sede a Parigi. Nell'eurozona il tasso di disoccupazione è ulteriormente aumentato al picco record dell'11,1%, 0,1 punti percentuali in più rispetto ad aprile e maggiore di 3,8 punti percentuali rispetto al suo minimo storico del 7,3%, fatto registrare a marzo 2008.

A giugno 2012, il tasso di disoccupazione è rimasto invariato al 8,2% negli Stati Uniti ed è calato dello 0,1% al 7,2% in Canada. L'Ocse sottolinea che le differenze tra i vari livelli di disoccupazione "rimangono importanti". A maggio 2012 il tasso era più alto in Spagna (al 24,6%, +0,3 punti percentuali), seguita da Portogallo (invariata al 15,2%) e Irlanda (invariato al 14,6%), mentre era più basso in Corea (-0,2 punti percentuali al 3,2%). Cali della disoccupazione sono stati registrati in Islanda (6,0%) e Giappone (4,4%), entrambi di 0,2 punti percentuali, e in Italia (10,1%) e Paesi Bassi (5,1%), che hanno segnato una limatura di 0,1 punti percentuali.

l tasso di disoccupazione giovanile (persone tra i 15 e i 24 anni) è sceso leggermente a maggio di 0,1 punti percentuali al 16,1%. Il tasso per gli adulti (persone di 25 anni e oltre) è leggermente aumentato, di 0,1 punti percentuali, al 6,8%, lasciando il divario tra i due gruppi vicino ai 10 punti percentuali. A maggio erano 47,7 milioni i disoccupati nell'area Ocse, 0,3 milioni in più rispetto ad aprile e 14,1 milioni in più rispetto a maggio 2008. Tra loro i giovani disoccupati erano 11,9 milioni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata