LaPresse.it cambia, il nuovo sito online dal martedì 11 settembre

Informazione efficace, rapida, gratuita e approfondita: queste le linee guida che hanno orientato il restyling del nuovo sito LaPresse.it, che debutta martedì 11 settembre

Non solo restyling grafico ma una vera e propria apertura alla società cui fa riferimento: questa la strategia che ha ispirato il rinnovamento del sito LaPresse.it - curato da Massimo Razzi - con una nuova e più completa gestione dei diversi contenuti che fanno capo a LaPresse e che saranno fruibili proprio attraverso il nuovo canale.

Il sito, completamente rinnovato anche dal punto di vista tecnico (sotto, adesso c'è il CMS Kolumbus di DShare), informerà facendo leva sulla velocità nel dare le notizie e sulla capacità di spiegarle e approfondirle. La redazione online proporrà ogni giorno una selezione delle principali notizie; un’opportunità unica per i lettori digitali, l’accesso alle news proposte e agli approfondimenti permetteranno loro di essere completamente informati e, quindi, in grado di avere la propria opinione in merito ai fatti di attualità.


Grazie ad una nuova veste grafica fruibile e invogliante, la notizia non viaggerà mai da sola ma accompagnata da un carousel di contributi video, tra cui la nuova linea ‘prodotti video con testo’, e fotografici, grazie al ricco archivio fotografico di LaPresse, ulteriormente ampliato con la recente acquisizione di Olycom. Le foto e le video gallery saranno lo strumento narrativo principale di due aree: quella della ‘cronaca della memoria’ dedicata al ricordo di episodi, anniversari e vicende della nostra storia recente e passata, e quello dell’intrattenimento. 

La scelta editoriale di LaPresse.it vuole essere positiva, dando valore e visibilità ad una buona notizia ogni giorno. Nella direzione di enfatizzare la necessità di comunicare al meglio, anche la scelta di accogliere nel nuovo sito il racconto della ‘creazione di valore’; Croce Rossa Italiana, Unicef, Intersos, Medici Senza Frontiere, Save the Children, Unione Nazionale Consumatori, Aiom (Associazione degli oncologi italiani), Casa Internazionale delle Donne, Riparti dai Monti Sibillini (giovani che vogliono rilanciare le terre martoriate dal terremoto), Wegiveit: queste alcune delle numerose organizzazioni che, impegnate ad aiutare la società italiana e internazionale a crescere sul piano umano e culturale, avranno un blog dedicato nel sito LaPresse.it. 
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata