Nella calza della Befana sempre meno dolci: più giochi e moda

È quanto emerge dall'indagine sui consumi e le abitudini degli italiani per le feste 2018-2019 condotta da Confesercenti con SWG su un panel di 3000 consumatori

Dolce risveglio questa mattina per milioni di bambini: la calza della Befana, quest'anno, è più ricca del solito. Dentro i più piccoli troveranno non solo dolci ma anche giocattoli e capi d'abbigliamento, sciarpe, cappelli, guanti e maglieria. Quest'anno a festeggiare la Befana con un regalo a figli o nipoti è il 75% degli italiani, con un budget medio per persona di 71 euro, il più alto degli ultimi quattro anni, ed una spesa complessiva che sfiora i 2 miliardi di euro. È quanto emerge dall'indagine sui consumi e le abitudini degli italiani per le feste 2018-2019 condotta da Confesercenti con SWG su un panel di 3000 consumatori.

Per riempire la calza, tra i banchi e le vetrine dei negozi si cercano soprattutto dolci (o carbone), indicati dal 34%; ma cresce la presenza di giocattoli (scelti dal 12%, contro il 9% del 2018) e degli accessori/capi di moda, che verranno cercati dal 14% contro il 12% dello scorso anno. Per quanto popolare in tutta Italia, la tradizione dell'Epifania appare più radicata soprattutto nel centro-sud.

Se, in media, a livello nazionale sarà il 59% a celebrarla con un dono ai più piccoli, a Bari la quota sale al 72%, la più alta d'Italia, seguita da Napoli (70%) e Roma (67%). Se Firenze si mantiene all'incirca sulla media di partecipazione nazionale (58%), a Genova invece la Befana arriverà solo per il 49%, ed a Milano si scende fino al 44%. E in molte parti d'Italia hanno iniziato guadagnare popolarità anche i servizi di Befana a Domicilio, che permettono di far vivere ai bambini la magia di una visita della Befana in carne e ossa nella notte appena passata, come già avviene con babbo Natale per la serata del 24 dicembre.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata