Mps, Visco: Con nuovi vertici emersa verità su eccessi finanza

Roma, 8 mar. (LaPresse) - Con il cambio ai vertici di Mps "è sostanzialmente venuta alla luce la natura strumentale" delle operazioni sui derivati. Lo ha detto il governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, nel corso di un convegno all'Accademia dei Lincei a Roma. Per Visco queste operazioni erano "essenzialmente volte a coprire perdite su prodotti di finanza strutturata acquisiti nel tempo". Il governatore di Bankitalia ha sottolineato che "pur se in misura notevolmente inferiore che in altri Paesi, eccessi della finanza e l'utilizzo improprio di strumenti strutturati hanno interessato anche banche del nostro Paese, da ultimo il Monte dei Paschi di Siena". "In questo caso - ha proseguito - operazioni finanziarie complesse hanno finito per comportare gravi rischi per la liquidità della banca, dando luogo a interventi di vigilanza significativi e ripetuti, che hanno progressivamente determinato, tra l'estate del 2010 e l'autunno del 2011, un deciso rafforzamento del sistema dei controlli interni e di gestione dei rischi, necessari e importanti aumenti di capitale e una netta discontinuità nella gestione aziendale".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata