Mps, via libera all'aumento da 5 miliardi entro fine 2016
Il prezzo massimo di sottoscrizione è stato confermato a 24,9 euro per azione

Il cda di Mps ha deliberato di procedere con l'aumento di capitale da 5 miliardi di euro. Secondo quanto annunciato in una nota, l'aumento dovrà essere sottoscritto entro il termine massimo del 31 dicembre 2016.

Il prezzo massimo di sottoscrizione è stato confermato a 24,9 euro per azione, mentre il prezzo minimo tecnico sarà di 1 euro. L'ammontare esatto dell'aumento sarà definito una volta noti i risultati dell'offerta di conversione delle obbligazioni subordinate, che fanno parte del pacchetto di 5 miliardi di aumento. Un controvalore almeno pari al 35% dell'aumento sarà destinato a una offerta in Italia al pubblico indistinto, di cui almeno il 30% riservato in prelazione agli attuali soci. Il 65% dell'aumento sarà invece destinato a un collocamento istituzionale riservato ad investitori qualificati in Italia e ad investitori istituzionali esteri.

L'avvio dell'offerta retail relativa all'aumento di Mps, così come la proroga dei termini dell'esercizio di conversione dei bond subordinati in azioni, "rimangono subordinate all'ottenimento dei necessari provvedimenti autorizzativi da parte di Consob".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata