Mps, in arrivo il decreto del governo: lo Stato avrà più del 50%
L'unica strada per salvare l'istituto sarebbe rimasta l'intervento pubblico

Stando a quanto riporta La Stampa, nonostante dalla conversione dei bond di Mps siano arrivati 2,447 miliardi di euro, oltre un miliardo solo dai piccoli risparmiatori, l'offerta non ha raggiunto i risultati sperati e l'unica strada è l'intervento dello Stato. Il fondo sovrano del Qatar non si è più reso disponibile a investire. Il via alla statalizzazione della banca dovrebbe arrivare in giornata, quando il consiglio di amministrazione di Mps tornerà a riunirsi per tirare le somme dell'aumento di capitale che si chiude alle 14, sancendo il suo fallimento per la mancanza di nuovi azionisti. Già in serata potrebbe arrivare il decreto con il quale il Tesoro diventerà azionista di maggioranza assoluta dell'istituto senese. Soluzione pubblica che probabilmente vedrà il ministero dell'Economia prendere una quota del 50% o superiore del Monte dei Paschi. Non è ancora chiaro quanta parte dei 20 miliardi messi a disposizione dal governo per la ricapitalizzazione delle banche saranno necessari per mettere in sicurezza il Monte dei Paschi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata