Mps, Cda riapre la conversione dei bond retail
La decisione presa oggi dal board è volta a effettuare il rafforzamento patrimoniale da 5 miliardi di euro

Il cda di Monte dei Paschi ha riaperto la conversione dei bond subordinati, coinvolgendo anche la clientela retail, esclusa inizialmente visti i paletti della Consob a tutela dei risparmiatori. In questo senso, da quanto si apprende, si è orientato il consiglio di amministrazione che si è riunito, per circa cinque ore, nella sede milanese dell'istituto. La decisione presa oggi dal board di Mps è volta a effettuare il rafforzamento patrimoniale da 5 miliardi di euro senza dover ricorrere all'intervento dello Stato.

I 40mila risparmiatori, secondo le stime, potrebbero contribuire fino a circa 2 miliardi di euro, che si andrebbero a sommare al miliardo raccolto dagli istituzionali, per la restante invece si punterebbe sul Qatar, Qia, pronto a entrerebbe nel capitale con un miliardo di euro e sul mercato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata