Mps: brilla a Piazza Affari dopo ritorno all'utile nel I trimestre
(Finanza.com) Monte dei Paschi di Siena festeggia oggi a Piazza Affari i conti trimestrali riportati venerdì sera a mercati chiusi. La banca senese ha visto nel primo trimestre del 2015 il ritorno all'utile a 72,6 milioni contro la perdita di circa 174 milioni dello stesso periodo dell'anno scorso. Il margine di interesse si è attestato a 612 milioni di eurom sostanzialmente stabile rispetto al quarto trimestre 2014 (+0,2% trimestrale) grazie all'ulteriore riduzione del costo del funding che ha consentito di compensare la flessione degli attivi fruttiferi. Le commissioni nette sono state pari a 443 milioni di euro con una crescita del 9,3% trimestrale, sostenute soprattutto dalla dinamica delle commissioni da gestione del risparmio (+26,5% trim/trim), in particolare dai Collocamenti (+65,5% trim/trim). In ripresa le commissioni da servizi (+2,1% trim/trim). In crescita del +63,7% trimestrale il risultato operativo lordo pari a 614 milioni di euro. Nel primo trimestre 2015 Mps ha contabilizzato rettifiche nette di valore per deterioramento di crediti per circa 468 milioni di euro sostanzialmente sugli stessi livelli dell'analogo periodo dell'anno precedente. Il CET1 ratio transitional al 31 marzo proforma inclusivo dell'aumento di capitale di 3 miliardi di euro è al 10,9%. In occasione dell'approvazione dei risultati trimestrali, il Cda di Mps ha approvato l'aggiornamento delle linee guida del piano industriale. Sostanzialmente confermati i target di redditività con un arco temporale che si estende al 2018: ricavi +4,8% (Cagr 14-18) e Oneri Operativi -2,2% (Cagr 14-18). Common Equity Tier 1 ratio è atteso al 12% al 2018, Common Equity Tier 1 ratio transitional superiore alla soglia dello SREP (10,2%) in tutto l'arco temporale del piano. Il titolo Mps sil Ftse Mib segna la momento un rialzo del 2,9% a 0,6 euro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata