Mps, Bce aumenta il conto: per ricapitalizzazione servono 8,8 mld
La liquidità dell'istituto senese si è deteriorata nelle ultime settimane

Sale il conto per la ricapitalizzazione di Mps: non i 5 miliardi stimati inizialmente, ma 8,8. Monte dei Paschi ha ricevuto dal ministero dell’Economia e delle Finanze due lettere redatte dalla Bce, indirizzate allo stesso ministero, che, oltre a confermare la sussistenza dei requisiti necessari per accedere alla “ricapitalizzazione precauzionale”, mettono in eveidenza alcuni punti. La Banca è riconosciuta tuttora solvente, rispettando i requisiti minimi di capitale, ma i risultati non positivi dello stress test di quest'anno si traducono, secondo la Banca centrale europea, in un fabbisogno di capitale di 8,8 miliardi di euro. Inoltre la posizione di liquidità dell'istituto senese ha subito un rapido deterioramento tra il 30 novembre e il 21 dicembre, come evidenziato dal calo significativo della counterbalancing capacity (da 14,6 miliardi a 8,1 miliardi) e della liquidità netta a un mese (da 12,1 miliardi, pari al 7,6% del totale delle attività, a 7,7 miliardi, pari al 4,78% del totale delle attività). Mps ha quindi avviato i rapporti cone le autorità competenti per avviare la ricapitalizzazione precauzionale alla luce delle indicazioni della Bce.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata