Monte dei Paschi, dalla Bce arriva via libera al salvataggio
Bocciata la proposta di Ubs

La Bce ha approvato il piano di salvataggio del Monte dei Paschi di Siena. Previsto un aumento di capitale da 5 miliardi. Lo riferiscono tre diverse fonti. Il piano di salvataggio, elaborato da consulenti JP Morgan e Mediobanca in Italia, è stato approvato dal consiglio Monte dei Paschi che ha invece respinto una proposta di ricapitalizzazione avanzata da Ubs. Finora sei banche (Santander, Goldman Sachs, Citi, Credit Suisse, Deutsche Bank, Bank of America) oltre ai coordinatori globali JP Morgan e Mediobanca hanno confermato un impegno preliminare di sottoscrizione all'operazione.
 

Mps chiude il primo semestre con utile netto a 302 milioni di euro, risultato operativo lordo pari a 1.066 milioni. La banca comunica anche una riduzione dei crediti deteriorati lordi di 1,5 miliardi di euro da inizio 2016 e una riduzione dei crediti deteriorati netti di 0,6 miliardi di euro da inizio anno. Flette anche la raccolta diretta da inizio anno, ma c'è una ripresa della componente commerciale nel secondo trimestre (+1,2 miliardi di euro, concentrata nei conti correnti). Il Common Equity Tier 1 transitional è al 12,1%.

Mps chiude il primo semestre con utile netto a 302 milioni di euro, risultato operativo lordo pari a 1.066 milioni. La banca comunica anche una riduzione dei crediti deteriorati lordi di 1,5 miliardi di euro da inizio 2016 e una riduzione dei crediti deteriorati netti di 0,6 miliardi di euro da inizio anno. Flette anche la raccolta diretta da inizio anno, ma c'è una ripresa della componente commerciale nel secondo trimestre (+1,2 miliardi di euro, concentrata nei conti correnti). Il Common Equity Tier 1 transitional è al 12,1%.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata