Merkel: Per salvare Grecia serve maggiore partecipazione dei privati

Berlino (Germania), 26 ott. (LaPresse/AP) - Per salvare la Grecia dal debito, è necessario una maggiore partecipazione del settore privato. È quanto ha dichiarato il cancelliere tedesco Angela Merkel, durante il suo discorso al Bundestag, in vista del voto sul rafforzamento del Fondo salva-Stati. La Merkel non ha precisato quale dovrebbe essere il contributo del settore privato, ma ha detto che durante il vertice europeo di oggi occorre trovare una soluzione che permetta ad Atene di ridurre il debito al 120% del Prodotto interno lordo entro il 2020. Secondo le stime, il debito greco potrebbe superare l'anno prossimo il 180% dei Pil. Per riuscire a ridurlo, spiegano gli analisti, gli investitori privati dovrebbero accettare un haircut sui titoli di Stato di Atene pari al 50 o 60%. A luglio scorso il settore privato aveva detto di sì a una perdita del 21%.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata