Meridiana si trasforma in Air Italy: "Obiettivo 10 milioni di passeggeri al 2022"
Nuove rotte, ampliamenti di flotta e un'ambizione: diventare la compagnia leader nel Paese

Un nuovo nome, un nuovo look e un'ambizione: quella di arrivare a trasportare 10 milioni di passeggeri per anno entro il 2022, di cui 8 milioni in partenza da Milano Malpensa, posizionandosi come leader in Italia. A lanciare la sfida a un'Alitalia il cui futuro pare ormai destinato a definirsi dopo le prossime elezioni politiche è Air Italy, il nuovo nome di Meridiana, che con i suoi 50 anni di attività detiene il titolo di compagnia aerea privata più longeva del Paese. "Il nostro orizzonte è ampio oggi quanto lo è stato durante la nostra storia, in particolare all'inizio, quando la compagnia nacque per sostenere il progetto turistico della Costa Smeralda, ma anche in seguito, nello sviluppo del mercato leisure e charter italiano", ha commentato Marco Rigotti, presidente di Alisarda, in precedenza unico azionista del vettore e oggi titolare del 51% del capitale sociale di Aqa Holding, il nuovo azionista di controllo che vede presente nel proprio capitale anche Qatar Airways, al 49%.

"Negli ultimi 10 anni Meridiana è stata testimone di una radicale trasformazione dell'industria dell'aviazione civile europea, caratterizzata da una feroce competizione", ha proseguito Rigotti in occasione della presentazione della nuova denominazione e del nuovo piano della compagnia oggi a Milano, "Air Italy si propone di diventare leader dell'industria globale, grazie al nuovo hub di Milano Malpensa, al rinsaldamento delle operazioni su Roma Fiumicino, affiancati dal network prevalentemente stagionale consolidato su Olbia Costa Smeralda". Il piano include il rafforzamento dei voli di corto-raggio, con l'obiettivo di incrementare in particolare le connessioni, e il raggiungimento entro il 2022 di 50 destinazioni servite nel corso dell'anno. Nel 2019, inoltre, verrà lanciata la prima rotta di lungo raggio della nuova compagnia Air Italy in partenza da Roma, mentre entro il 2020 è prevista una crescita fino a 50 areomobili.

Fino a oggi Meridiana ha trasportato più di 100 milioni di passeggeri. La compagnia ha più di 1.400 dipendenti diretti, ha sottoscritto accordi di code-share ed è partner delle principali compagnie aeree internazionali, oltre a essere membro della Iata. "Grazie alla combinazione fra un alto livello di qualità e un'offerta di servizi di linea coerenti ed accessibili sulle rotte nazionali, internazionali e intercontinentali, Air Italy conseguirà un ruolo di rilievo su scala mondiale, offrendo un servizio di alta qualità su un network operato da una flotta moderna", ha affermato il group chief executive di Qatar Airways, Akbar Al Baker. Mentre Francesco Violante, presidente di Meridiana, ha anticipato che per raggiungere i nuovi target l'organizzazione "sarà arricchita di nuove competenze e capacità in grado di affrontare questo cambiamento considerandolo un'incredibile opportunità".

Nella flotta, nei prossimi tre anni, entreranno venti nuovi Boeing 737 Max 8 in nuova livrea, il primo dei quali è atteso per aprile 2018. Dalla prossima primavera cinque Airbus A330-200 di Qatar Airways entreranno nella flotta Air Italy e verranno in seguito sostituiti, a partire da maggio 2019, da Boeing 787-8 Dreamliner. Il network si espanderà progressivamente, con destinazioni che andranno ad affiancare le nuove rotte di lungo-raggio da Milano Malpensa a New York e Miami, annunciate di recente. A settembre Air Italy inaugurerà il collegamento Milano-Bangkok, operativo quattro volte alla settimana. Tre ulteriori collegamenti di lungo raggio verranno annunciati entro la fine dell'anno.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata