Meridiana, avviata procedura di mobilità per 1600 dipendenti

Nuoro, 15 set. (LaPresse) - La compagnia di volo Meridiana ha avviato la procedura di messa in mobilità per 1600 lavoratori, nell'ottica del progetto di rinnovamento e ridimensionamento dell'azienda portato avanti dall'amministratore delegato Roberto Scaramella. Il provvedimento riguarda personale di Meridiana Fly e Meridiana Maintenance. "La compagnia - spiega in una nota Scaramella - è rimasta troppo a lungo legata alla sua struttura industriale degli anni '90, invece per rimanere competitivi bisogna adeguarsi al cambiamento, anzitutto tecnologico: Meridiana punta a una riorganizzazione aziendale e industriale in linea con i principali concorrenti europei". "Meridiana Fly e Meridiana Maintenance - prosegue - hanno dunque comunicato oggi ai sindacati l'avvio della procedura finalizzata alla messa in mobilità di 1.478 unità in esubero strutturale per Meridiana Fly (262 piloti, 896 assistenti di volo e 320 personale di terra) e di 156 unità per Meridiana Maintenance, la maggior parte delle quali già oggi interessate da cigs".

Appreso dell'avvio della procedura di mobilità per i lavoratori della compagnia Meridiana, l'assessore regionale ai Trasporti Massimo Deiana ha contattato il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi e ha richiesto formalmente l'immediata convocazione di un tavolo istituzionale di crisi. "L'apertura della mobilità per i dipendenti Meridiana è una decisione particolarmente grave che si inserisce in un contesto di profonda crisi economica e occupazionale della Regione Sardegna nonché dell'intero comparto del trasporto aereo nazionale", ha scritto l'assessore nella lettera inviata questa sera al ministro. "La Regione intende affrontare con decisione questa emergenza per scongiurare l'ulteriore emorragia di posti di lavoro non sostenibile dal sistema economico isolano", ha concluso sollecitando il Governo a intervenire.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata