Mediobanca acquisisce il controllo della londinese Cairn Capital

Milano, 5 ago. (LaPresse) - Mediobanca acquisisce il controllo della società londinese Cairn Capital. L'istituto italiano, comunica una nota, ha raggiunto un accordo di partnership strategica con il credit asset manager della City che prevede che Mediobanca acquisisca il 51% del capitale di Cairn Capital al closing, principalmente dagli azionisti finanziari, tra cui Royal Bank of Scotland che uscirà completamente dal capitale. Mediobanca avrà l'opzione di acquisire il rimanente 49%, in larga parte in capo al management, a partire dal terzo anno. Il closing dell'operazione, atteso entro la fine dell'anno, è soggetto alle consuete condizioni sospensive tra cui l'autorizzazione da parte delle autorità competenti.

Cairn Capital, costituita nel 2004, offre servizi di gestione e advisory nel credito, con un specifico focus sull'Europa. Al 30 giugno scorso, la società londinese aveva 5,6 miliardi di dollari di masse in gestione e 9,1 miliardi di dollari connessi a mandati di advisory a lungo termine.

In attuazione delle linee del piano strategico, Mediobanca è impegnata nello sviluppo di un business di Alternative Asset Management ('MAAM'), attraverso partnership strategiche con primari asset managers internazionali. Cairn Capital, spiega Piazzetta Cuccia, avrà un "ruolo centrale" nell'attività di credito della piattaforma MAAM ed è "perfettamente posizionata" per beneficiare dell'accesso ai canali distributivi, al network di relazioni istituzionali nonché del supporto organizzativo e dell'infrastruttura istituzionale dell'istituto italiano.

Nell'ambito dell'operazione, Mediobanca supporterà Cairn Capital nel lancio di nuove strategie di investimento mediante l'apporto di seed capital. Il management di Cairn Capital continuerà a gestire l'operatività quotidiana e sarà autonomo nei processi di investimento. Paul Campbell manterrà il ruolo di ceo della società londinese e, unitamente al resto del management team, ha sottoscritto contratti a lungo termine che garantiscono continuità strategica ed operativa al business.

Mediobanca sottolinea che in considerazione del "valore contenuto" della transazione non sono previsti impatti rilevanti sul Cet1 di gruppo. Per il ceo di Mediobanca, Alberto Nagel, "questa operazione conferma il nostro focus strategico nel costruire una piattaforma di asset management con interessanti prospettive di ritorno sul capitale e rappresenta un ulteriore passo nello sviluppo internazionale di Mediobanca". "Cairn Capital - spiega ancora Nagel - è un eccellente società, con un management di primo livello e grande complementarietà strategica con Mediobanca. Il credito rappresenta per noi un asset class molto interessante con importanti sinergie di business con la nostra attività Cib. L'expertise di Cairn Capital nel mondo del credito ci consentirà di offrire ai nostri clienti prodotti di investimento ed advisory di grande valore".

Secondo Paul Campbell, "siamo entusiasti di questa partnership con Mediobanca che riteniamo rappresenti il partner strategico ideale per sviluppare Cairn come una delle principali società di gestione ed advisory in Europa". "Questa partnership consentirà un costante sviluppo del nostro business e conferma il continuo impegno nel realizzare importanti ritorni per i nostri clienti", conclude il ceo di Cairn Capital.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata