Matera 2019, un investimento da 48 milioni di euro, previsti 700mila turisti

Gli artisti ed i curatori inseriti nel programma culturale sono circa 120. I paesi europei coinvolti sono 27 e, direttamente e indirettamente, lo sono state anche tutte le regioni italiane

Un investimento da 48 milioni di euro. Questo il budget complessivo per la realizzazione del programma di Matera Capitale europea della cultura 2019 dall'inizio della candidatura. Una somma derivante da fondi regionali (11 milioni), nazionali (30 milioni) e privati (7 milioni). Nessun emolumento è previsto dall'Unione Europa se non un 'premio' di 1.5 milioni di euro, che Matera ha ottenuto, per aver soddisfatto tutti i canoni richiesti.

La programmazione consta di 48 settimane, dal 19 gennaio al 20 dicembre 2019. Gli artisti ed i curatori inseriti nel programma culturale sono circa 120. I paesi europei coinvolti sono 27 e, direttamente e indirettamente, lo sono state anche tutte le regioni italiane. L'80% del programma culturale è caratterizzato da produzioni originali, vale a dire anteprime assolute a livello mondiale. Il lavoro complessivamente è durato sette anni, dal 2011 al 2018. Lo staff di Matera 2019 è composto da circa 60 persone, la maggior parte sono giovani dai 25 ai 40 anni. Gli sponsor sono 20 di cui 15 nazionali e 5 locali.

Per quanto riguarda i flussi turistici sono in costante crescita da quando nell'ottobre 2014 Matera è stata nominata capitale Europea della cultura per il 2019. Nel 2015, infatti, le presenze hanno fatto segnare un +44%. e sono sempre aumentate con il passare degli anni. Nel 2017 il dato registrato è stato di 450mila persone (320 mila italiani e 130 mila stranieri). I dati, non definitivi, del 2018 prevedono un aumento del 15% con una previsione che si dovrebbe attestare attorno alle 515mila presenze. Per il 2019, infine, si prevede un flusso annuale di 700mila persone nell'arco di 12 mesi.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata