Marchionne interviene a Cernobbio: Italia Paese di gattopardi, riforme a parole

Cernobbio (Como), 7 set. (LaPresse) - Ad oggi "si sono sentiti fiumi di parole su come fare ripartire l'Italia", ma "noi italiani siamo da sempre i paese dei gattopardi" e "ancora oggi possiamo raccontarci come le riforme siano essenziali per uscire da questa situazione" di crisi. Lo ha detto l'a.d. Fiat-Chrysler, Sergio Marchionne, intervenendo al Workshop Ambrosetti a Cernobbio (Como).

In Italia, ha continuato, persistono "due problemidi fondo", ovvero "la mancanza di occupazione e l'assenza di capitali di gente che è disposta a investire, soprattutto dall'estero".

Il capo del Lingotto ha voluto poi dare "un consiglio non richiesto" al governo Renzi, composto da "ministri giovani" e che vogliono cambiare le cose. "I 1000 giorni sono appena iniziati - ha detto - ma scegliete tre cose e realizzatele e poi pasate alle cose successive". Marchionne ha anche indirizzato un "invito" all'esecutivo sottolineando che "bisogna dimagrire" e "ridurre la presenza dello Stato nella vita delle imprese".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata