Marchionne fa pace con Renzi e Firenze

Firenze, 13 giu. (LaPresse) - Sergio Marchionne fa pace con Firenze e il sindaco Matteo Renzi. "Oggi - ha detto l'ad Fiat - starò attento a non usare alcuna parola inglese, anche se oggi esercita una influenza quasi pervasiva nel mondo". Marchionne ha ricordato le polemiche con il capoluogo toscano e il sindaco Renzi, dopo che, nello scorso ottobre, gli era stata attribuita l'espressione "pretty old town". La frase in inglese, ha ribadito Marchionne, "era stata pronunciata da altri e registrata da un cosiddetto giornalista, che malamente la ha addossata a me. Chi mi ha attribuito quella frase ha fatto come si dice qui una bella bischerata". Marchionne ha elogiato Firenze. "Potrei fare - ha detto alla platea - un trattato su una città come questa, che per arte, cultura e scienza non ha eguale al mondo. Ma poi qualcuno scriverebbe che voglio spostare la sede di Fiat qua", ha scherzato l'ad del Lingotto.

Marchionne ha applaudito con convinzione il vicepresidente di Confindustria Aurelio Regina quando ha detto: "dovete essere orgogliosi di avere un sindaco come Renzi, ha una visione del futuro". L'ad di Fiat ha scherzato dicendo di avere parlato con Renzi, tentando "di vendergli una nostra macchina", ma "non siamo riusciti a convincere il primo cittadino di Firenze quando ha comprato il camper".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata