Manovra, Di Maio: Moscovici non può dirci cosa fare, unico obbligo è 3%

Roma, 26 set. (LaPresse) - "Moscovici è il commissario europeo per gli Affari Economici e Finanziari, questo non gli dà assolutamente il diritto di dire all'Italia, Paese sovrano, cosa deve fare con i suoi soldi. L'unico obbligo che rispettiamo è quello del 3%, quello a cui dovrebbero sottostare tutti i Paesi Europei e che la Francia per anni non ha rispettato2. Così su Facebook il ministro dello Sviluppo economico e vicepremier Luigi Di Maio. "Lo stesso Moscovici quando era ministro dell'Economia ha abbondantemente sforato il 3% violando proprio quelle stesse regole che oggi vorrebbe far rispettare. Non venga quindi Moscovici a fare la morale a noi. Noi andiamo avanti con la Manovra del Popolo e quello che sarà necessario fare, nel rispetto degli impegni, per mantenere le promesse che abbiamo fatto lo faremo - ha aggiunto - Stiamo lavorando per la crescita della ricchezza degli italiani e non sarà certo un euroburocrate a fermarci".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata