Manovra, Bankitalia: Cautela nel prevedere risultati lotta evasione

Roma, 8 ott. (LaPresse) - Serve "cautela" nella valutazione "dei risultati che si possono ottenere in un singolo anno nel contrasto all'evasione fiscale", perché "gli effetti delle misure che si introducono e i loro tempi non possono essere quantificati in anticipo con certezza, ed è bene continuare a valutarne analiticamente, caso per caso, l'efficienza e l'efficacia, ed eventualmente fare le correzioni tecniche opportune". Così Luigi Signorini, vice direttore generale della Banca d'Italia, nell'audizione sulla Nadef alle commissioni Bilancio di Camera e Senato. "In ultima analisi - aggiunge Signorini - l'evolversi dei comportamenti dei contribuenti, che per lo più è graduale, ha un ruolo cruciale".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata