Maltempo, Intesa Sanpaolo porta da 20 a 35 mln plafond per la Liguria

Milano, 17 nov. (LaPresse) - Intesa Sanpaolo amplia il plafond e la portata dell'intervento a favore delle famiglie e delle aziende liguri danneggiate dalla recente alluvione, mettendo a disposizione una serie di misure concrete per favorire il superamento delle perduranti difficoltà create dal maltempo. Il plafond per i nuovi finanziamenti aumenta da 20 a 35 milioni di euro, il territorio interessato viene esteso oltre Genova e la sua provincia, in particolare all'entroterra e ai comuni di Chiavari, Lavagna, Albenga, duramente colpiti nei giorni scorsi. Le aziende possono richiedere nuovi finanziamenti a condizioni di particolare attenzione, beneficiando anche dell'azzeramento delle spese di istruttoria. L'iter è attivabile con l'autocertificazione del danno. Per alleggerire il peso degli oneri finanziari che gravano sulle imprese con finanziamenti medio lungo termine già in essere presso la Banca, è prevista la possibilità di sospendere il rimborso della quota capitale e, per le esposizioni a breve termine, la possibilità di ridurre le condizioni economiche attualmente applicate.

Per le famiglie sono resi disponibili finanziamenti chirografari con durata fino a 6 anni, sempre a condizioni di particolare favore e con spese di istruttoria azzerate.

"Continuiamo a essere vicini alle famiglie e alle aziende liguri, facendo la nostra parte, con responsabilità, per sostenere il territorio - dichiara Dante Campioni, direttore dell'Area Liguria e Piemonte Sud Ovest di Intesa Sanpaolo - Intesa Sanpaolo è fortemente radicata in Liguria, per questo abbiamo sentito la necessità di confermare concretamente il supporto alla nostra clientela in questo momento di grave difficoltà causato da eventi meteorologici straordinari e anche dalla loro ripetitività. Ci siamo quindi prontamente attivati per mettere a disposizione strumenti semplici, immediati e adeguati alla situazione".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata