Lituania, Katainen: Oggi Ue forte, da piano Juncker 300 mld in 3 anni

Milano, 25 set. (LaPresse) - "L'adozione dell'euro da parte della Lituania sottolinea la vitalità dell'Unione economica e monetaria, che resta una comunità attraente. L'area dell'euro oggi coordina la politica economica in modo più efficace, ha un firewall finanziario robusto per salvaguardare la stabilità e la graduale creazione di un'unione bancaria". Così il vicepresidente della Commissione Ue, Jyrki Katainen, intervenendo alla 'Conferenza Euro-Lituania' a Vilnius, a meno di 100 giorni dall'ingresso del Paese baltico nell'area dell'euro. Parlando poi dei programmi della nuova commissione Ue di Jean-Cluade Juncker, Katainen spiega che "la priorità sarebbe quella di presentare un programma ambizioso per l'occupazione, la crescita e gli investimenti entro i primi tre mesi del mandato" che inizia a novembre.

"Questo dovrebbe permetterci di mobilitare fino a 300 miliardi di ulteriori investimenti pubblici e privati nell'economia reale nei prossimi tre anni" quantifica Katainen. "Sono convinto che il nostro nuovo quadro di governance dell'area dell'euro e di sorveglianza, insieme con la nostra unione bancaria, ci farà meglio attrezzati per individuare e contenere i rischi di squilibri emergenti in futuro - conclude Katainen - in effetti, la Lituania si unirà una zona euro che è molto diversa da quello che era solo pochi anni fa".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata