Linkedin, balzo utili nel I trimestre ma outlook sui ricavi delude

Milano, 3 mag. (LaPresse/Finanza.com) - Nonostante i conti del primo trimestre abbiano evidenziato un nuovo balzo, superando le attese degli analisti, Linkedin il social network dedicato alle professioni prevede per i prossimi mesi vendite inferiori alle aspettative, scatenando i timori sul futuro del gruppo californiano. Per il trimestre in corso, la società di Mountain View stima ricavi compresi tra i 342 e i 347 milioni di dollari, contro le aspettative degli analisti pari a 359,7 milioni. Sull'intero anno i ricavi dovrebbero attestarsi a 1,43-1,46 miliardi di dollari contro i 1,5 miliardi pronosticati dal mercato. Numeri che fanno temere che gli sforzi finora attuati per lo sviluppo della pubblicità sul mobile e delle soluzioni marketing non stanno portando i frutti sperati.

Nei primi tre mesi dell'anno, i conti hanno comunque registrato una forte crescita. Nel periodo gennaio-marzo, l'utile netto si è quasi quadruplicato a 22,6 milioni di dollari. Su base rettificata, l'utile netto per azione si è attestato a 0,45 dollari, superando le stime degli analisti ferme a 0,31 dollari. Oltre le attese anche i ricavi del periodo che sono saliti del 72% a 324,7 miliardi di dollari (consensus a 318,2 milioni).

Tuttavia, i conti superiori alle aspettative non sono bastati a sgonfiare le preoccupazioni. L'azione di LinkedIn ha ceduto dopo la diffusione dei conti e dell'outlook, nella sessione after hours, oltre il 12% dopo aver chiuso la seduta di ieri con un rialzo del 3,5% a 201,67 dollari. Il titolo ha più che quadruplicato il suo valore dalla sua quotazione sul listino di New York, risalente a circa due anni fa. I risultati di LinkedIn sono arrivati il giorno dopo che Facebook, il maggior social network del mondo, ha riportato ricavi superiori alle aspettative, proprio grazie al business della pubblicità su smartphone e tablet.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata