Liberalizzazioni, consumatori: Da pacchetto una '14esima' per italiani

Roma, 19 gen. (LaPresse) - Il governo adotti le misure di liberalizzazione "senza ripensamenti né compromessi, senza cedere alle pressioni e ai ricatti delle corporazioni e delle lobby, come potrebbe accadere secondo alcune ipotesi per farmaci e carburanti". E' quanto chiedono all'esecutivo Monti in una nota congiunta Adiconsum, Adoc, Cittadinanzattiva, Federconsumatori e Movimento Consumatori. Secondo le associazioni il risparmio generato per le famiglie, una volta che l'intero pacchetto di liberalizzazioni sarà a regime, corrisponderà a una mensilità media di stipendio, "una nuova '14esima' per gli italiani che potranno così tornare a respirare, mentre l'economia italiana potrà avviare quel processo di crescita da tempo atteso e rimasto solo sulla carta". Le associazioni stimano una riduzione dei prezzi al consumo dei beni di prima necessità pari al 7%, un calo dei prezzi dei beni di consumo delle famiglie pari all'8%, la riduzione del 15% dei costi dei servizi finanziari, assicurativi, energetici e di trasporti, diminuzione del 5% dei costi delle tariffe professionali.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata