Legge stabilità, Furlan: Inaccettabile no rinnovo contratto Pubblica amministrazione

Roma, 16 ott. (LaPresse) - Il mancato rinnovo dei contratti dei dipendenti pubblici "è assolutamente inaccettabile" che non sia in una manovra "importante" da 36 miliardi di euro, "che peraltro è lievitata negli ultimi giorni". Lo afferma il segretario generale della Cisl, Annamaria Furlan, intervistata da Radio Anch'io su Radio Rai. Furlan ha ricordato che nel pubblico impiego ci sono " lavoratori che sono senza contratto da oltre sei anni".

Inoltre, ha proseguito la leader Cisl, "va bene la conferma del bonus 80 euro, ma vorremmo che potesse andare anche a quei pensionati che vivono davvero con una pensione bassa: in Italia oltre il 50% riceve meno di 1.000 euro al mese dopo anni di lavoro". Furlan giudica misure "positive" nella Legge di stabilità la decontribuzione totale per chi assume a tempo indeterminato che "rende davvero appetibile quella forma contrattuale" e il taglio dell'Irap che è "assolutamente a favore del lavoro", in quanto "sostiene le imprese e se le imprese stanno in piedi sostengono l'occupazione".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata