Legge stabilità, Dombrovskis: Attuare riforme strutturali ambiziose

Bruxelles (Belgio), 28 nov. (LaPresse) - "Negli anni scorsi sono stati compiuti progressi significativi per ripristinare la stabilità finanziaria e la sostenibilità delle finanze pubbliche". Adesso "è giunto il momento di andare oltre, attuando ambiziose riforme strutturali per garantire la crescita sostenibile e la creazione di posti di lavoro". Lo ha detto il commissario europeo per l'Euro, Valdis Dombrovskis, presentando il parere della Commissione Ue sulla legge di stabilità.

RIFORME E RESPONSABILITÀ FISCALE PILASTRI RIPRESA - "Uno dei tre pilastri della nostra strategia è rappresentato da riforme e responsabilità fiscale", ha detto ancora il commissario europeo per l'Euro. "Troppi europei sono confrontati a troppi problemi sociali della crisi, e questo dipende anche dalle debolezze strutturali". Debolezze strutturali che, a detta di Dombrovksis, dipendono dal fatto che "nell'ultima decade molti paesi hanno registrato squilibri macro-economici".

NEL 2015 CRESCITA OVUNQUE, MA RIPRESA RESTA FRAGILE - "Secondo le previsioni il prossimo anno si vedrà crescita in tutti i ventotto Paesi membri - ha spiegato poi -, e questo è un elemento positivo, ma la ripresa resta fragile". Dombrovksis non ha fatto riferimenti, ma l'Italia è uno di quei paesi con elevato livello di debito pubblico: "L'Europa ha superato il picco di crisi, ma questo non significa che siamo in una situazione sicura. La ripresa è ancora fragile".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata