Legge stabilità, 400 milioni per le università e fondo 5 per mille

Roma, 12 ott. (LaPresse) - Un incremento di 400 milioni di euro per il fondo di finanziamento delle università italiane nel 2012, ma anche la proroga dello stesso stanziamento per il 5 per mille. Sono queste due delle novità previste dal disegno di legge stabilità (ex Finanziaria ndr) che domani approderà in Consiglio dei ministri. Una misura, come si legge nella bozza del testo, che "si inserisce all'interno di quella più vasta operazione volta a risanare i conti pubblici dello Stato".

Arrivano le specifiche sui vari capitoli che disegneranno l'impegno finanziario dello Stato per il prossimo anno: alle scuole non statali andranno 242 milioni di euro, mentre il fondo per il diritto allo studio ammonterà a 150 milioni. Alle missioni internazionali all'estero saranno invece destinati 700 milioni, mentre 1 miliardo sarà investito per l'aumento degli ammortizzatori in deroga.

Il provvedimento conferma, inoltre, quanto previsto dalla manovra bis in merito ai tagli ai ministeri: saranno 7 i miliardi che i diversi dicasteri si troveranno ad affrontare e sui quali dovranno fornire una specifica alla Ragioneria generale dello Stato. Dopo il via libera del Cdm, il provvedimento passerà al vaglio del Parlamento.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata