Legge di stabilità: manovra da 11,6 miliardi, novità dell'ultim'ora su Irpef e Iva - SCHEDA
(Finanza.com)
Il governo non schiva l'aumento dell'Iva, agisce su alcuni temi caldi per il mondo dell'imprenditoria come quello dei ritardi dei pagamenti dalle pubbliche amministrazioni e stringe ulteriormente sulle spese di regioni, pubblico impiego e sanità. Sono i contenuti della Legge di Stabilità approdata ieri in Consiglio dei ministri: una manovra dal valore di 11,6 miliardi di euro in tre anni.
 
Di seguito una sintesi dei provvedimenti contenuti nel testo:
 

- Pagamenti delle Pa in 30/60 giorni: si tratta dell'attuazione della direttiva comunitaria sui pagamenti, il termine ordinario a carico della pubblica amministrazione per saldare i conti con le imprese fornitrici sarà di 30 giorni, ma sarà possibile una deroga fino a 60 giorni per Asl e imprese pubbliche. Una deroga ancora più estesa, fino a 2 anni, sarà possibile solo se prevista da "pattuizioni stabilite per iscritto”.

- Luci spente in strade ed edifici pubblici con l'operazione "Cieli bui”;

- Detassazione di 1,6 miliardi per i salari di produttività: per il 2013 sono previsti 1,2 miliardi per la detassazione dei contratti di produttività;

- Taglio per l'acquisto di beni e servizi della sanità fino a 1,5 miliardi per Asl e ospedali, con una riduzione dei contratti in essere per gli appalti;

- Blocco dei contratti del pubblico impiego fino al 2014, nel periodo 2013-2014 non sarà inoltre erogata l'indennità di vacanza contrattuale;

- Stop all'acquisto di nuovi uffici: gli enti territoriali non potranno acquistare nuovi immobili se non provandone l'indispensabilità;

- I tagli a carico di Regioni, Province e Comuni saliranno a 2,2 miliardi a partire dal 2013;

- Previsto un fondo ad hoc per gli esodati;

- Ok al fondo nazionale per il trasporto pubblico locale: avrà una dotazione di 1,6 miliardi di euro alimentato dalla tassazione sui carburanti;

- Previste sanzioni contro i ricorsi inammissibili presentati al Tar;

- Autorizzata una spesa di 790 milioni di euro per la realizzazione della tratta dell'Alta velocità Torino-Lione;

- Tra le coperture della Legge di stabilità rientra infine l'effetto della Tobin Tax, ossia la tassa sulle transazioni finanziarie, quantificato in un miliardo;
 
Sul fronte delle imposte, la riduzione delle aliquote Irpef più basse di un punto percentuale dovrebbe essere finanziato dall'aumento dell'Iva dal 10 all'11% e dal 21 al 22 per cento.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata