Lavoro, Uil: Ogni mese perdono il posto 28mila persone

Roma, 1 lug. (LaPresse) - "L'incessante sofferenza del nostro mercato del lavoro, che viene registrata dai numeri dell'Istat, mostra la continua flessione del numero di occupati a cui si accompagna l'inevitabile crescita del numero dei disoccupati, con una forte presenza di giovani in cerca di un posto di lavoro". Lo afferma in una nota il segretario confederale Uil e membro della Gi Group Academy, Guglielmo Loy. Secondo un'elaborazione del sindacato dei dati resi noti dall'Istat, ogni mese, le persone che perdono il lavoro sono, mediamente, 28.000 e i posti di lavoro protetti sono 540.000.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata