Lavoro, Uil: Con stop ammortizzatori in deroga disoccupazione al 13,7%

Roma, 9 ott. (LaPresse) - Le ripercussioni sui livelli di disoccupazione dell'annunciata riforma degli ammortizzatori sociali "sarebbero davvero preoccupanti". Lo afferma la Uil, sottolineando che i dati a disposizione per il 2013 fanno registrare, al momento, una unità lavorativa annua pari a 389mila unità coperte dagli ammortizzatori che la riforma vorrebbe superare (mobilità, cassa integrazione straordinaria e in deroga).

Se la riforma fosse stata già in vigore, calcola la Uil, queste unità si sarebbero trasformate in nuova disoccupazione portando l'attuale tasso del 12,2% ad un probabile 13,7%.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata