Lavoro, Istat: La disoccupazione a febbraio vola al 13%, è il massimo dal 1977

Roma, 1 apr. (LaPresse) - Vola al 13% la disoccupazione a febbraio. Lo rileva l'Istat, precisando che il tasso è "sostanzialmente stabile" su base mensile ma risulta in aumento di 1,1 punti percentuali nei dodici mesi. Si tratta del livello di disoccupazione più alto dall'inizio delle serie storiche mensili, ovvero gennaio 2004, e di quelle trimestrali, gennaio-marzo 1977. Il numero dei disoccupati a febbraio, spiega ancora l'istituto nazionale di statistica, sale a 3 milioni 307mila. Il numero aumenta dello 0,2% rispetto al mese precedente (+8 mila) e del 9,0% su base annua (+272 mila).

Il tasso di disoccupazione giovanile, invece, è al 42,3% a febbraio, in diminuzione di 0,1 punti percentuali rispetto al mese precedente ma in aumento di 3,6 punti nel confronto annuo. I giovani in cerca di lavoro tra i 15-24enni sono 678 mila, con un incidenza su quella quota della popolazione pari all'11,3%, in diminuzione di 0,2 punti percentuali rispetto a gennaio ma in aumento di 0,5 punti su base annua.

Gli occupati, conclude l'Istat, sono 22 milioni 216 mila, in diminuzione dello 0,2% rispetto al mese precedente (-39 mila) e dell'1,6% in un anno (-365 mila). Il tasso di occupazione, pari al 55,2%, risulta stabile su gennaio ma diminuisce di 0,8 punti percentuali rispetto a dodici mesi prima. Si tratta del tasso inferiore dal primo trimestre del 2000, quando questo si era attestato al 55,0%.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata