Lavoro, continua aumento a tempo determinato: +256mila in un anno

Milano, 18 dic. (LaPresse) - In termini di saldi tra attivazioni e cessazioni, su base annua, l'aumento del lavoro dipendente a tempo determinato continua in italia per il decimo trimestre consecutivo (+256 mila), a ritmi via via meno intensi mentre si registra la crescita del tempo indeterminato (+118 mila posizioni). È quanto emerge dalla nota trimestrale sulle tendenze dell'occupazione di Istat, ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, Inps, Inail e Anpal. I segnali risultano confermati per le imprese industriali e dei servizi dalla fonte Inps-Uniemens, che su base annua registra, includendo il lavoro in somministrazione e a chiamata, ancora un incremento del tempo determinato (+259 mila) seppur in rallentamento; contestualmente, le posizioni lavorative a tempo indeterminato presentano una dinamica tendenziale positiva (+146 mila posizioni). Nel terzo trimestre 2018 prosegue l'aumento tendenziale del numero dei lavoratori a chiamata o intermittenti secondo la fonte Inps-Uniemens (+16 mila unità), anche se rallenta ulteriormente il suo tasso di crescita (+7,2% nel terzo trimestre 2018 rispetto al +15,5% e +66,8% rispettivamente del secondo e primo trimestre).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata