Lavoro, consulenti: Modifiche ininfluenti senza cambiamenti mercato

Roma, 1 apr. (LaPresse) - "Le potenziali variazioni possono risultare ininfluenti se non cambiano le condizioni del mercato. L'affermazione 'per decreto non si crea occupazione' rientra in quest'ottica". E' la posizione espressa dal Consiglio nazionale dei consulenti del lavoro nel corso di un'audizione sul decreto lavoro in commissione alla Camera. "Se non cambiano le condizioni di mercato - sottolineano i consulenti - è difficile avere il boom dell'occupazione e per questo ci vorrebbero norme ad hoc e non la manna che cade dal cielo".

Per i consulenti, inoltre, le norme sul Durc online (Documento unico di regolarità contributiva ndr), previste nel decreto lavoro, sono "condivisibili perché va verso una semplificazione e digitalizzazione per le aziende, però la norma incide sull'effetto e non sulla causa". "Il problema alla base del Durc - spiegano i consulenti - sta negli archivi dell'Inps che spesso non corrispondono alla reale situazione aziendale e con difficoltà comunicano le rettifiche".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata