LAst, Cgil-Cisl-Uil: Piano inaccettabile, domani 8 ore di sciopero

Roma, 17 lug. (LaPresse) - Fim, Fiom, Uilm e Cgil, Cisl, Uil hanno deciso la mobilitazione dei lavoratori e lo sciopero di 8 ore per la giornata di domani per "costringere ThyssenKrupp a presentare un nuovo e diverso piano industriale basato su una realistica rappresentazione degli andamenti produttivi e finanziari e orientato alla difesa e valorizzazione dell'occupazione". Lo si legge in una nota congiunta. Per i sindacati il piano di Tk è "inaccettabile" perché "oltre a non presentare nessuna prospettiva di consolidamento e sviluppo e di collocazione strategica delle acciaierie di Terni nel mercato globale, scarica sui lavoratori tutti i costi e le responsabilità di una gestione che ha condotto in questi ultimi anni lo stabilimento ad una progressiva precarietà produttiva e a una conseguente difficoltà finanziaria". "Per queste ragioni non è in alcun modo accettabile che il recupero di redditività sia perseguito attraverso la prospettata riduzione di 550 posti di lavoro nei prossimi due anni, il taglio del 10% del costo del lavoro e la rinegoziazione dei contratti aziendali", spiega ancora la nota.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata