Lagarde (Fmi): Senza crescita futuro economia globale in pericolo

Tokyo (Giappone), 12 ott. (LaPresse/AP) - "Senza la crescita, il futuro dell'economia globale è in pericolo". Questo il monito lanciato dal direttore del Fondo monetario internazionale (Fmi), Christine Lagarde, in occasione del Forum di Fmi e Banca mondiale che si sta svolgendo a Tokyo. "La priorità assoluta - ha affermato Lagarde - è chiaramente quella di superare la crisi e ristabilire la crescita, soprattutto per porre fine al flagello della disoccupazione". Secondo la direttrice del Fmi, "ci sono tre punti fondamentali per il futuro dell'economia globale: superare la crisi, migliorare il sistema finanziario e costruire un nuovo tipo di crescita". "Conosciamo bene - ha detto Lagarde - il pacchetto di misure che serve per ottenerlo: una politica monetaria accomodante; il ritmo giusto di risanamento dei conti pubblici, che fa attenzione a non indebolire la crescita, ma prevede piani solidi e realistici mirati a ridurre il debito a medio termine; fare ordine nel sistema bancario e adottare riforme strutturali per stimolare la produttività e la crescita".

"La storia - ha notato Lagarde - ci insegna chiaramente una lezione: è incredibilmente difficile ridurre il debito pubblico senza la crescita. Con un debito alto, invece, è più difficile avere la crescita, per cui dobbiamo muoverci su un sentiero molto stretto". "Si tratta probabilmente - ha concluso la direttrice del Fmi - di una strada molto lunga e sembra che non esistano scorciatoie. È una strada che dobbiamo percorrere".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata