La Fed lima le stime del Pil Usa: +2% nel 2016 e 2017
A marzo la Fed stimava un Pil al +2,2% quest'anno, al +2,1% il prossimo e al +2% nel 2018

La Federal Reserve ha limato le stime di crescita del Pil degli Stati Uniti per il 2016 e il 2017. Secondo le proiezioni mediane della Banca centrale, la crescita Usa dovrebbe attestarsi al 2% nel 2016, nel 2017 e nel 2018. A marzo la Fed stimava un Pil al +2,2% quest'anno, al +2,1% il prossimo e al +2% nel 2018.

 La Fed ha inoltre alzato le stime sull'inflazione nel 2016, portando la previsione sui prezzi al consumo al +1,4% dal +1,2% previsto marzo. Invariate invece le proiezioni sul 2017 e sul 2018, rispettivamente al +1,9% e al +2,0%. L'inflazione core è stata rivista al +1,7% nel 2016 e al +1,9% nel 2017, mentre non è stata toccata al previsione del +2,0% per il 2018. A marzo la Banca centrale Usa vedeva un'inflazione core, depurata delle componenti volatili di alimentari ed energia, al +1,6% quest'anno e al +1,8% nel 2017. Secondo la Fed il tasso di disoccupazione sarà al 4,7% nel 2016, al 4,6% il prossimo anno e al 4,6 nel 2018. Tre mesi fa le proiezioni erano rispettivamente 4,7%, 4,6% e 4,5%.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata