Juncker: Non c'è più tempo da perdere per salvare l'euro

Berlino (Germania), 29 lug. (LaPresse/AP) - "Quali misure prenderemo lo decideremo nei prossimi giorni", ma "non abbiamo più tempo da perdere" per salvare l'euro. Lo ha detto Jean-Claude Juncker, presidente dell'eurogruppo e primo ministro del Lussemburgo, in un'intervista al quotidiano tedesco Sueddeutsche Zeitung.

"Non ho dubbi - ha aggiunto - che metteremo in atto le decisioni dell'ultimo summit. Deve ancora essere deciso che cosa faremo e quando. E questo dipende dai prossimi giorni e da quanto rapidamente dobbiamo reagire". "Quando dico 'noi' - ha proseguito - intendo il fondo di salvataggio Efsf, che significa i 17 Paesi dell'euro". Le autorità europee, ha spiegato ancora, si coordineranno con la Bce "e, come dice Draghi, vedremo i risultati".

"Non voglio sollevare aspettative, ma - ha proseguito ancora Juncker - devo dire che siamo arrivati a un punto decisivo" in cui "dobbiamo essere estremamente chiari con tutti i mezzi disponibili sul fatto che siamo determinati a garantire la stabilità finanziaria della moneta unica".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata