JP Morgan, utile I trimestre -69% a 2,86 mld dollari, ricavi -3%-2-

Milano, 14 apr. (LaPresse) - L'utile per azione scende a 0,78 centesimi per azione, in calo del 71% rispetto agli 1,87 dollari per azione registrati nel primo trimestre del 2019. Il Roe si attesta al 4%.

"La società è entrata in questa crisi in una posizione di forza e rimaniamo ben capitalizzati e altamente liquidi - con un Cet1 ratio dell'11,5% e risorse di liquidità totali di oltre 1.000 miliardi di dollari", sottolinea Dimon. JP Morgan si "è mossa bene in quello che era un ambiente operativo molto difficile e unico: abbiamo aumentato i depositi in ogni settore di attività e fornito prestiti mentre estendevamo il credito e fungevamo per i nostri clienti da uscita di sicurezza nella tempesta".

Per Dimon "nel primo trimestre, i risultati sottostanti della società sono stati estremamente buoni, tuttavia, data la probabilità di una recessione abbastanza grave, è stato necessario creare riserve di credito di 6,8 miliardi di dollari, con un conseguente costo totale del credito di 8,3 miliardi per il trimestre".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata