Istat: Vendite al dettaglio -2,1% nel 2013, mai così male

Roma, 25 feb. (LaPresse) - Nel 2013 le vendite al dettaglio in Italia hanno fatto registrare una flessione del 2,1% rispetto all'anno precedente sintesi di una contrazione dell'1,1% per i prodotti alimentari e del 2,7% per i prodotti non alimentari. Lo comunica l'Istat. E' il calo annuo più forte di sempre, ovvero dal 1990 (con l'inizio delle serie storiche comparabili). Rispetto a dicembre 2012, spiega ancora l'Istituto nazionale di statistica, l'indice grezzo del totale delle vendite segna una flessione del 2,6%, sintesi di diminuzioni del 2,3% per le vendite di prodotti alimentari e del 2,7% per quelle di prodotti non alimentari. Le vendite per forma distributiva evidenziano, nel confronto con il mese di dicembre 2012, una flessione sia per la grande distribuzione (-2,7%), sia per le imprese operanti su piccole superfici (-2,4%).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata