Istat, segnali positivi sul lavoro: + 341mila tempi indeterminati
Il report sul mercato del lavoro fotografa un aumento di 242mila occupati in più rispetto al 2015

Secondo quanto comunica l'Istat nella sua nota trimestrale sul mercato del lavoro, nei primi tre mesi dell'anno c'è stata una crescita complessiva di 242 mila occupati su base annua, con un contributo decisivo dell'occupazione dipendente a tempo indeterminato (+341 mila), a fronte della sostanziale stabilità di quella a termine e del calo degli indipendenti. Calano, sia su base congiunturale sia tendenziale, gli inattivi (sia in termini assoluti sia di incidenza), mentre il tasso di disoccupazione è invariato rispetto al trimestre precedente e diminuisce di quasi 1 punto percentuale rispetto ai primi tre mesi del 2015, con un calo tendenziale di 127 mila disoccupati di lunga durata.

Il tasso di disoccupazione rimane stabile all'11,6% nel primo trimestre 2016, rispetto al trimestre precedente e quello di inattività diminuisce in misura lieve (-0,1 punti) attestandosi al 35,7%. E' quanto comunica l'Istat nella sua nota trimestrale sul mercato del lavoro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata