Istat rivede tasso inflazione settembre al ribasso al 3%

Roma, 14 ott. (LaPresse) - Il tasso di inflazione di settembre è stato rivisto al ribasso dall'Istat al 3%, rispetto al 3,1% indicato nelle stime preliminari. E' quanto fa sapere l'Istituto di statistica, sottolineando che l'indice dei prezzi al consumo in Italia ha accelerato rispetto all'incremento del 2,8% registrato ad agosto.

Rispetto ad agosto, aggiunge l'Istat, l'indice dei prezzi al consumo è rrimasto invariato, mentre l'inflazione acquisita per il 2011 è pari a settembre al 2,6%.

A frenare la corsa dei prezzi è la decelerazione degli energetici: a settembre hanno registrato una riduzione dello 0,2% sul mese precedente, il che ha determinato una lieve decelerazione del tasso di crescita su base annua (11,7% dall'11,9% del mese precedente). Di riflesso, è aumentato il peso degli altri beni sull'inflazione generale: al netto dei beni energetici il tasso di crescita tendenziale dell'indice dei prezzi al consumo è stato pari al 2,3%, contro il 2,1% di agosto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata