Istat: Pil IV trimestre -0.9% rispetto a 30/9, -2.7% rispetto 2011

Roma, 14 feb. (LaPresse) - Nel quarto trimestre del 2012 il prodotto interno lordo (Pil), espresso in valori concatenati con anno di riferimento 2005, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è diminuito dello 0,9% rispetto al trimestre precedente e del 2,7% nei confronti del quarto trimestre del 2011. Lo rende noto l'Istat nella sua rilevazione trimestrale.

Il calo congiunturale è la sintesi di diminuzioni del valore aggiunto in tutti i comparti di attività economica: agricoltura, industria e servizi. Il quarto trimestre del 2012 ha avuto una giornata lavorativa in meno del trimestre precedente e una giornata lavorativa in più rispetto al quarto trimestre del 2011. Nel confronto con il trimestre precedente, il Pil è rimasto invariato negli Stati Uniti, mentre è diminuito dello 0,3% nel Regno Unito. In termini tendenziali, si è registrata una crescita dell'1,5% negli Stati Uniti e una variazione nulla nel Regno Unito.

Nel 2012 il Pil corretto per gli effetti di calendario è diminuito del 2,2% rispetto all'anno precedente. Si segnala che il 2012 ha avuto una giornata lavorativa in più rispetto al 2011. La variazione acquisita per il 2013 è pari a -1,0%.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata