Istat: Pil Italia -0,1% nel III trimestre, su anno -0,4%

Roma, 14 nov. (LaPresse) - Il Pil dell'Italia mostra un calo dello 0,1% nel terzo trimestre sui tre mesi precedenti, segnando una flessione su base annua dello 0,4%. Si tratta della stima preliminare dell'Istat, che sottolinea che i dati sono destagionalizzati e corretti per gli effetti di calendario. Per l'economia italiana è il tredicesimo trimestre consecutivo di mancata crescita.

La flessione è in linea con le attese degli economisti. Il calo trimestrale, evidenzia l'istituto statistico, è la sintesi di una diminuzione del valore aggiunto nel comparto dell'agricoltura e dell'industria e di un aumento nei servizi. Dal lato della domanda, si registra un contributo negativo della componente nazionale (al lordo delle scorte), parzialmente compensato da un apporto positivo della componente estera netta. Il terzo trimestre del 2014 ha avuto quattro giornate lavorative in più del trimestre precedente e lo stesso numero di giornate lavorative rispetto a luglio-settembre 2013.

La variazione del Pil italiano acquisita per il 2014, ovvero il livello di crescita che si raggiungerebbe in caso di variazione congiunturale nulla nel quarto trimestre, è pari a -0,3%.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata