Istat confema inflazione al 3,4% a ottobre, pesano energetici

Roma, 16 nov. (LaPresse) - L'inflazione a ottobre mostra un aumento dello 0,6% rispetto al mese di settembre 2011 e accelera al 3,4% nei confronti dello stesso mese dell'anno precedente (era al 3% a settembre). Il dato conferma le stime preliminari dell'Istat. L'inflazione acquisita per il 2011 è pari al 2,7%. Al netto dei soli beni energetici, il tasso di crescita su base annua dell'indice dei prezzi al consumo sale al 2,4% (era +2,3% a settembre). L'indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, al netto dei tabacchi, registra un aumento dello 0,4% su base mensile e del 3,2% rispetto a ottobre 2010.

Accelerano i prezzi dei beni energetici, con l'inflazione sulla benzina che aumenta a ottobre dello 0,8%, mentre il relativo tasso di crescita su base annua sale al 17,8% (dal 16,3% di settembre). L'Istat sottolinea che, per quanto riguarda i carburanti, il prezzo del gasolio per mezzi di trasporto segna un rialzo congiunturale dell'1,7% e cresce su base annua del 21,2% (in accelerazione dal 19,2% del mese precedente. In generale, a ottobre i prezzi dei beni energetici registrano un aumento congiunturale dell'1,8%, il che determina una forte accelerazione del tasso di crescita su anno (13,8% dall'11,7% del mese precedente).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata