Istat-Ifo-Kof: Pil eurozona resta debole, rischi da 'hard-Brexit'

Milano, 2 apr. (LaPresse) - L'economia dell'area euro "è prevista continuare a crescere a ritmi moderati sostenuta dagli incrementi, di intensità simile, di consumi e investimenti", ma l'attuale scenario "è caratterizzato da prospettive per lo più soggette a rischi al ribasso a seguito di possibili inasprimenti dei conflitti commerciali e una eventuale 'hard-Brexit'". Lo si legge nell' 'Eurozone economic outlook' degli istituti italiano, tedesco e svizzero Istat, Ifo e Kof, che spiegano che "la crescita del Pil della zona euro rimane debole" mentre "l'inflazione annua assumerà un profilo meno dinamico rispetto all'anno precedente, condizionata dal calo dei prezzi dell'energia".

(Segue)

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata