Intesa Sp, guidance post coronavirus: nel 2020 utile non sotto 3 mld

Milano, 5 mag. (LaPresse) - L'utile netto del gruppo Intesa Sanpaolo per il 2020 non sarà inferiore a 3 miliardi e per il 2021 non andrà sotto i 3,5 miliardi. Queste le stime del gruppo guidato dal ceo Carlo Messina riportate nella nota che accompagna i risultati del primo trimestre. Le considerazioni riguardanti il possibile scenario macroeconomico e i punti di forza strutturali di Intesa Sanpaolo assumono un costo del rischio potenzialmente fino a circa 90 centesimi di punto per il 2020 e fino a circa 70 centesimi di punto per il 2021. Il gruppo conferma inotlre la politica dei dividendi indicata nel Piano di Impresa 2018-2021, che prevede la distribuzione di un ammontare di dividendi cash corrispondente a un payout ratio pari al 75% del risultato netto per l'esercizio 2020 e al 70% per l'esercizio 2021, subordinatamente alle indicazioni che verranno fornite dalla Bce in merito alla distribuzione di dividendi successivamente al 1 ottobre prossimo, termine della raccomandazione del 27 marzo scorso. Intesa Sanpaolo, infine, conferma la proiezione da Piano di Impresa di un Common Equity Tier 1 ratio pro-forma a regime superiore al 13% nel 2021, anche considerando la potenziale distribuzione del dividendo sospeso relativo al 2019, subordinatamente alle indicazioni che verranno fornite dalla Bce in merito alla distribuzione di dividendi successivamente al 1 ottobre prossimo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata