Intesa Sanpaolo vede fatturato distretti a +3,2% annuo in 2015-16

Milano, 23 feb. (LaPresse) - Nel 2015-16 previsto un aumento del fatturato mediamente del 3,2% all'anno. E i protagonisti della ripresa dovrebbero essere i distretti industriali: già nel biennio 2013-14 il loro fatturato è tornato a crescere (+1% circa in media d'anno), meglio del manifatturiero italiano che ha accusato un lieve arretramento. È quanto emerso dalla settima edizione del Rapporto annuale che la Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo dedica all'evoluzione economica e finanziaria delle imprese distrettuali. I distretti, sottolinea il rapporto, sono stati premiati da una maggiore capacità di esportare, effettuare investimenti all'estero, registrare brevetti e marchi. L'attività innovativa e di branding si è intensificata negli ultimi anni. Inoltre emergono alcune importanti novità che possono rafforzare ulteriormente i distretti: cresce l'interesse dei capitali esteri per le imprese distrettuali e si assiste al rientro nei territori distrettuali di produzioni precedentemente trasferite all'estero. Il rapporto, presentato oggi alla presenza del consigliere delegato di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina, presenta le stime sui risultati di bilancio delle imprese nel 2014 e le previsioni per il biennio 2015-16.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata