Intesa Sanpaolo, Messina conferma target 2 miliardi dividendo per 2015

Torino, 27 apr. (LaPresse) - Il 2015 di Intesa Sanpaolo sarà "molto positivo" e per questo "confermiamo i 2 miliardi di euro di dividendi previsti" per l'esercizio in corso "con assoluta tranquillità". Lo ha detto il ceo di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina, in assemblea degli azionisti. Intesa Sanpaolo conferma inoltre gli obiettivi del piano di impresa, in particolare per il 2015. Secondo il ceo della banca il 2015 "è un'occasione irripetibile" per la congiuntura che beneficia del quantitative easing della Bce, e dei cali dell'euro e del prezzo del petrolio. Messina vede per l'esercizio in corso una crescita dei ricavi per le commissioni nette, che determinerebbe un'ulteriore crescita del risultato della gestione operativa. Inoltre Intesa Sanpaolo prevede una "significativa" riduzione del costo del rischio, che è previsto impatti sul risultato pre-tasse.

COMPAGNIA: BENE GESTIONE BANCA. La Compagnia di San Paolo ha preannunciato "voto favorevole alla proposta del dividendo" di Intesa Sanpaolo e ha evidenziato "la soddisfazione per ciò che sta a monte, ovvero il lavoro del management e di tutti i dipendenti". Così l'Ente per bocca del suo presidente, Luca Remmert, intervenuto in assemblea dei soci della banca di cui è primo azionista.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata